Il consigliere Larghezza fa outing: “Mi sono concesso il canolo della Silvana”

20100624_prostitute

Canolo e non cannolo. Quella enne in meno che non è passata inosservata ai più. Con questo falso errore, con la consueta eleganza, Aleandro Larghezza, consigliere comunale di Scelta Civica, Forza Italia, Gruppo Misto Frutta, Autonomie, Gal, PDL, Fiammetta Ossidrica, Partito Democratico, ALDE, ALDO e IoSud, ha fatto outing: è un gran bell’onnivoro. Come testimoniato dall’immagine, ha dichiarato apertamente: “Mi sono concesso un lusso, il canolo della Silvana. E con questo ho detto tutto”. Canolo, la dolce pronuncia carioca usata, appunto dal transessuale non operato (non d’appendicite, lo spieghiamo per Luca InErba e altri piccolini in ascolto) Silvana, la regina del dare e ricevere di Marinella. Un amico dello spedizioniere più rock di Spezia ha anche commentato: “Grande il cannolo della Silvana!”, a dimostrazione che sotto una crosta di perbenismo c’è una città intera che si serve dopo le 23 in zona vialone e ben conosce le qualità dell’operatrice in questione. L’opinione: bene fare outing, ma lo smiley meglio lasciarlo a posto. Per un appuntamento con Silvana Moraes Da Silva, scrivere a sentimentispezzini@gmail.com. Prendiamo il 10%, briciole, ma siamo in start up e bisogna farsi conoscere.

Paolo Frates