Lo Spezia gioca contro i ragazzi di Special Olympics e perde 5 a 1

Gol-e1386073391207

Doveva essere una giornata di festa ma si è trasformata in un momento di dolorosa riflessione. Ieri lo Spezia Calcio, guidato dal nuovo mister Gianni Drjudeca (qui la presentazione), ha affrontato la nazionale di calcio di Special Olympics. Una partita all’insegna della solidarietà, che a sorpresa ha visto i ragazzi speciali mettere sotto le aquile, in formazione tipo. E va bene che lo Spezia quest’anno ridimensionerà consapevolmente gli obbiettivi, abbandonando i sogni di serie A per un po’. Ma se il buongiorno si vede dal mattino, c’è da correre ai ripari. Alla mezz’ora, gli Specials erano già avanti per tre reti a zero e si sono messi a fare melina per non infierire sugli avversari. Quando però mister Gianni Drjudeca ha cominciato a intonare “Fiki Fiki” per caricare i suoi, gli atleti speciali hanno reagito con autorevolezza mettendo a segno altre due marcature prima del minuto 45. Con la partita segnata e gli avversari fisicamente a terra, la formazione Special Olympics ha cambiato tutto l’undici di partenza schierando atleti un po’ avanti con l’età, anche di sesso femminile. Una formazione meno competitiva, che però ha impensierito lo Spezia con dei rapidi contropiede. Nel finale la rete di testa di capitan Lisuzzo, viziata da un fallo del difensore che ha tirato una gomitata a un atleta speciale per smarcarsi. “Grande Sindaco!”, ha esclamato dagli spalti l’ultras comunista Max Longobardi. A quel punto, Vittorio Sgarbi ha fatto invasione di campo gridando “Vergogna sindaco di La Spezia, vergogna sindaco di La Spezia!”.

Fausto Minali