Infocenter in stazione, un nuovo point per avere info su dov’è la stazione

Lunedì scorso è stato inaugurato un nuovo Infocenter presso la stazione ferroviaria della Spezia Centrale (qui se ne parla in un italiano maccheronico). Il punto informazioni, finanziato dai Comuni del Golfo e dal Parco delle 5 Terre con i fondi europei rubati di nascosto dall’europarlamentare Benifei a Martin Schulz (così impara a girar sempre carico come Don King), va a colmare una lacuna inaccettabile per una città che vuole diventare turistica. Gli operatori daranno informazioni circa: il posizionamento dell’infocenter della stazione; il posizionamento della stazione; le loro personali condizioni psico fisiche (il classico “Come stai?” “Bene, grazie/Così così ecc.”). Inoltre, presso il point sarà possibile avere anche informazioni sui treni; non tanto sugli orari, ma più che altro su come funzionano, su come sono fatti, sulla percezione del treno nell’arte (pensiamo a William Turner, solo per fare un esempio) e cose del genere, alla Super Quark. L’infopoint sarà aperto tutti i giorni dal lunedì al martedì dalle 10.00 alle 11.00 e sarà a disposizione soltanto dei turisti spezzini, non di quelli stranieri, “perché certa gente deve capire che nella vita non si può solo chiedere, chiedere, chiedere”, come ha detto il sindaco della Spezia Arthur Friedenreich, poi gli hanno annusato in bocca e si sentiva il Vermut, mannaggia.

Paolo Frates