“Faccia un passo indietro”, Mori esce dalla barriera e aggredisce l’arbitro del calcetto

Doveva essere una partita di calcetto relax per sbollire la delusione per la mancata candidatura a sindaco, invece, per l’assessore Corrado Mori, le cose sono andate ben diversamente. Tutta colpa dell’arbitro, come sempre. Verso la metà della ripresa, l’assessore, in occasione di un’insidiosa punizione per gli ospiti, stava facendo la barriera. Un po’ troppo vicina al tiratore, ahinoi. “Faccia un passo indietro”, ha detto il direttore di gara all’assessore, il quale, giustamente, vedendosi passare davanti un convoglio di amarezza, gli è saltato al collo. L’arbitro è riuscito a salvarsi spruzzando negli occhi dell’assessore lo spray antistupro fornito dalla Uisp per segnare le distanze. L’assessore è stato espulso e così della barriera si è occupato il compagno di squadra Ferraioli, che ha provato una certa emozione – il passato non si lava in cinque minuti – nell’alzare il braccio destro per seguire le indicazioni del portiere, il simpatico Venturini, non altissimo ma in compenso del tutto privo di riflessi.

Paolo Frates