Violenze nelle case di riposo spezzine, arrestati tre anziani

Alle prime luci di questa mattina, verso le 11.30, i carabinieri hanno fatto irruzione in diverse case di riposo spezzine al culmine di un’articolata indagine sui casi di violenza nelle residenze per anziani. Tre nonnini sono stati arrestati e condotti in carcere, altri dieci sono stati colpiti da denuncia e da obbligo di dimora dentro la vasca Premier bagni©. Gli anziani finiti nei guai hanno ripetutamente malmenato e vessato gli inservienti e gli infermieri delle case di riposo, per esempio lanciandosi su di loro dal montascale Stannah© o provando a strangolarli col cordino del Salvavita Beghelli©. Insomma, una Spezia controcorrente: mentre in tutta Italia sono i dipendenti delle strutture a menare i vecchietti, nella nostra città le posizioni sono invertite. “Chi se lo sarebbe mai aspettato! – fanno sapere dal Comando provinciale dei carabinieri – Del resto, solo 2-3 anni fa nessuno si sarebbe nemmeno aspettato che la Liguria e la nostra provincia avrebbero cambiato pagina dopo decenni di malgoverno del centrosinistra. Avanti così!”.

Paolo Frates