Marinella al capolinea, rifiutata anche l’offerta della Ndrangheta

La scorsa settimana Libera ha organizzato a Sarzana una serie di dibattiti sul tema delle mafie che hanno dimostrato come la Ndrangheta nel nostro territorio sia ormai inseritissima e capace di fare investimenti solidi e duraturi, al netto di aspetti problematici (ma si superano) come le intimidazioni e una raccolta differenziata fatta così così. Nonostante questo affidabile ritratto della malavita calabrese, purtroppo i liquidatori della Fattoria di Marinella in queste ore hanno rifiutato anche la convincente offerta di acquisto formulata proprio dalla Ndrangheta, pronta a rilevare l’azienda e pure i lavoratori, demansionandone metà nella guerra tra clan del Reggino. La nota realtà malavitosa avrebbe voluto comprare anche la mandria e a questo proposito è intervenuto il sindaco di Sarzana Alessio Cavarra dicendo che “a Marinella ci sono i liquida-tori… mica i liquida-mucche ahahahaha”. E’ per questi atteggiamenti qui che Alex purtroppo non sarà rieletto al primo turno ma soltanto al ballottaggio e comunque alla grandissima (80% Ale 13% avv. Mione 7% Altri).

Omar Bozo